Il Cerchio delle Relazioni Soc. Cooperativa Sociale seleziona 3 giovani tra i 18 e 28 anni che intendono diventare operatori volontari di Servizio Civile Universale presso la Comunità “La Chiocciola”. Fino alle ore 14.00 di mercoledì 26 gennaio 2022 è possibile presentare domanda di partecipazione per il progetto “FUORICLASSE: giovani per un sostegno educativo”.

Come fare domanda?

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi.

Ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30.

Nella sezione “Per gli operatori volontari” del sito politichegiovanili.gov.it sono consultabili tutte le informazioni utili alla presentazione della domanda nonché del bando, da leggere attentamente.

 

Qual è l’obiettivo del progetto?

L’obiettivo è quello di attuare percorsi educativi che accolgono le fragilità psicologiche dei minori, la loro vulnerabilità, e prevengono il rischio di esclusione scolastica e sociale, contrastando comportamenti a rischio come l’isolamento, gli atti di bullismo, di vittimizzazione o auto-vittimizzazione.

Il progetto mette in campo un approccio educativo che attraverso il riconoscimento delle vulnerabilità e la valorizzazione delle differenze mira a favorire occasioni di apprendimento, socializzazione ed empowerment per minori con problematiche diverse ma accomunati da un alto rischio di abbandono scolastico, discriminazione e stigma sociale.

 

Di cosa si occupa la Comunità La Chiocciola?

La Comunità “La Chiocciola” che ospita minori di età compresa fra i 6 e i 12 anni si configura come contesto di riferimento stabile e sicuro per ogni bambino ospite: una struttura di passaggio da situazioni di vita inadeguate al ritorno nella propria famiglia, o all’inserimento in un’idonea famiglia affidataria (quando non sia possibile a breve termine il rientro nel proprio nucleo d’origine). La Comunità rappresenta una tappa provvisoria, temporanea, finalizzata a soddisfare adeguatamente il minore rispetto ai suoi bisogni di identificazione, di costruzione dell’individualità, di relazione, di appartenenza, di autonomia, di riservatezza.

Nello specifico, la Comunità La Chiocciola, si prefigge di:
• Offrire al minore un ambiente di vita in cui sentirsi protetto e accolto, con relazioni significative a livello affettivo, educativo, cognitivo e di promozione delle abilità sociali;
• Essere un luogo neutro dove le dinamiche relazionali che si sviluppano non sono antagoniste a quelle della famiglia di origine, quanto piuttosto di supporto;
• Accogliere in modo globale la soggettività frammentata del bambino e favorire i processi di integrazione delle diverse parti del Sé, in funzione della costruzione di una sicura identità personale;
• Assicurare a ciascun bambino sufficienti stimoli ed esperienze educative capaci di favorire la scoperta o la riscoperta dell’affetto, della fiducia e della sicurezza;
• Creare le condizioni per le pari opportunità nello sviluppo, ricreando misure e strategie atte ad eliminare, o quanto meno ridurre, ogni forma di svantaggio favorendo l’inserimento del minore nella rete dei Servizi del Territorio;
• Curare, con i Servizi Sociali, il rapporto con le famiglie d’origine dei minori per consentirne l’eventuale rientro;
• Essere parte attiva e promuovere il dialogo costante nella rete di Servizi presso cui il minore è preso in carico affinché il suo progetto di vita sia il più possibile condiviso e partecipato.

Orari: periodo scolastico lunedì e mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 22.00, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 11.30 alle ore 22.00; sabati, periodo estivo e festività: dalle ore 9.00 alle ore 22.00

 

Vai al Bando: Clicca Qui

 

 

SCHEDA PROGETTO: scheda-elementi-essenziali_fuoriclasse

Side bar