22 Apr 2021

Disegni che parlano di potere, di rispetto, di affettività, di stereotipi, di differenze e di parità: un breve video dei disegni realizzati dai bambini e dalle bambine durante i nostri laboratori nelle scuole primarie nell’A.S. 2020-2021.


Mai come oggi, in seguito alle denunce di catcalling e molestie in strada, è emersa la necessità di creare percorsi di educazione all’affettività e al rispetto, per il superamento degli stereotipi di genere che sono alla base della violenza. Da anni noi operatrici del Centro Antiviolenza Mascherona sosteniamo questa necessità, esplicitata anche nell’art. 14 della Convenzione di Istanbul.

Il Centro Antiviolenza non è “solo” un luogo di sostegno per le donne che subiscono violenza. È un luogo in cui si creano saperi, si promuove la cultura del rispetto, si producono attività specifiche volte a contrastare il fenomeno della violenza di genere.

Anche durante il Covid-19 abbiamo continuato gli incontri con gli studenti e le studentesse, ma anche con i/le docenti e con il personale educativo. La didattica a distanza è stata una sfida da cui ne usciamo vittoriose, pur consapevoli dell’importanza di un rapporto ravvicinato nel trattamento di queste tematiche.

Molta strada c’è ancora da fare per abbattere gli stereotipi e diffondere la cultura del rispetto, ma alcuni passi in questa direzione sono già stati fatti. Partiamo da qui, rafforzando e sostenendo le esperienze virtuose già attive sul nostro territorio.

Lascia un commento

Side bar